A part of me – Una parte di me

A part of me – Una parte di me

At my grandmother :) Da mia nonna :)
It had been a while since I was in Sweden…and this journey with the girls and my parents made me understand many things and look at me in a different way. 
I miss it already, it’s an important part of me, of who I am and what I’ve become. 
Somehow, when you grow up with and between different cultures and origins, they are all part of you and  in a way no one is the true home, they all are. So there is always this mixed feeling that you’re a foreigner in your country, but you are at home in all. It’s a peculiar feeling. 
I’m so happy about these days, about the girl’s feelings about a nation that’s part of me, to which I feel a strong bonding. And to have lived this experience with my parents. 
When one of my cousins during a family lunch asked me 
“How does it feel to be back after so many years?”. 
My answer was “At home!”.
Sono tornata in Svezia dopo diversi anni…e questo viaggio con le ragazze e i miei genitori mi ha fatto capire molte cose e guardare a me stessa in modo diverso.
Mi manca già, è una parte importante di me, di chi sono e di ciò che sono diventata.
In qualche modo, quando cresci con e tra culture e origini diverse, sono tutte parte di te e in un certo senso nessuna è la vera casa, ma sei a casa in tutte. E’ una sensazione peculiare. 
Sono così felice di queste giornate, delle emozioni delle ragazze per una nazione che è parte di me, per cui sento un forte legame. E di aver vissuto tutto questo con i miei genitori.
Quando uno dei miei cugini mi ha chiesto a un pranzo di famiglia
“Come ti senti a essere qui dopo così tanti anni?”
La mia risposta è stata “A casa!”.