Calze di Lana ai Ferri | 5 Segreti per Renderle Perfette

Calze di Lana ai Ferri

Una passione per le calze di lana ai ferri: scaldano il cuore di chi le realizza e di chi li riceve in dono. Impara a realizzare i calzini di lana, i calzini ai ferri o i calzettoni di lana....insomma le calze a maglia nel sito Emma Fassio.

Filati per calze

Calza ai Ferri

Come fare calze di lana fatte a mano? Ci sono tanti modi per realizzare le calzette di lana ai ferri, dalla punta al polpaccio e dal polpaccio alla punta con diversi tipi di tallone in funzione dell'effetto e di come verranno indossate (per esempio un tempo si utilizzava molto il tallone rinforzato per renderle più forti nei punti critici a contatto con la scarpa). Ve lo confesso...ho una passione per i calzettoni ai ferri ❤️  soprattutto quando fuori fa freddo. Fare le calze di lana ai ferri per adulti non è solo utile, ma è divertente!!! Ti piace tanto lavorare a maglia? Allora devi farti i calzettoni di lana per l'inverno

Nei tantissimi video gratuiti che trovi sul canale Youtube Emma Fassio, trovi 2 video che rispondono alla ricerca calze ai ferri istruzioni video che possono esserti di aiuto, soprattutto se sei alla ricerca di tutorial per calze ai ferri facili:

che probabilmente non esauriscono tutte le domande su come fare calzini di lana ai ferri, ma possono darti delle ottime indicazioni.

Realizzare delle calze fatte ai ferri è un qualcosa che chi lavora a maglia deve fare almeno una volta, perchè la soddisfazione di avere i piedi caldi nelle fredde notti d'inverno, con qualcosa fatto a mano, è impagabile.

Scopri adesso i migliori

filati per calze 

Calze ai Ferri

5 Segreti per rendere perfette le calzette di lana

Chi si avvicina al mondo delle calze di lana ai ferri per adulti (e anche per bambini) spesso si chiede se esistono dei consigli o dei trucchi per poterle realizzare al meglio. In questi anni di corsi e di condivisione, ho scoperto che le domande o perplessità classiche sono comuni e dai miei appunti nascono questi consigli su come fare le calze di lana ai ferri:

  1. Lo STRUMENTO con cui si lavora.  Ognuno di noi predilige lavorare a maglia con uno strumento o un altro, per cui bisogna prima di tutto capire e provare senza scoraggiarsi. Le piccole circonferenze si possono lavorare con il gioco di ferri, i microcircolari oppure i ferri circolari normali con un cavo lungo e la tecnica del Magic Loop. Personalmente lavoro le calze sempre con il gioco di ferri, con 3 ferri più 1 (ma si può anche con 4 +1). Ogni persona ha delle sue caratteristiche fisiche ben definite e, quindi, anche le mani delle persone. Non tutti le usiamo allo stesso modo, per cui consiglio sempre di provare con i diversi strumenti per capire quello che è più consono a noi. Un consiglio in particolare per cui soffre per dei dolori: di provare con il primo o l'ultimo, per non sforzare troppo.
  2. La TENSIONE del lavoro a maglia. Ognuno di noi ha una tensione personale, quella con cui ama lavorare ai ferri. Per esempio io lavoro molto morbido e questo non va bene per le calze, che devono avere una tensione più stretta. Per non impazzire con le varie tecniche per lavorare più stretto, visto che non amo avvolgere l'anulare o il mignolo con il filo del lavoro (metodi che possono aiutare a regolarizzare la tensione di lavoro, quando si lavora con la tecnica continentale e il filo a sinistra, come si può vedere in questo video ), scelgo di usare dei ferri con le punte più piccole rispetto a quelle che dovrei usare di mezzo numero (quindi del 2 invece del 2,5).
  3. Il tipo di AVVIO se lavoriamo dal polpaccio verso la punta. L'avvio dev'essere elastico ma sorreggere anche la calza. Quando lavoro le calze, amo realizzarle dal polpaccio verso la punta e in genere utilizzo il normale avvio a due fili che utilizzo per qualsiasi tipo di progetto. Ma volendo si può scegliere anche un altro tipo di avvio come l'Old Norvegian, che rimane più elastico.
  4. Il tipo di FILATO. Le calze di lana ai ferri sono soggetti a un utilizzo che prevede un po' di usare in alcuni punti strategici come il tallone o a frequenti lavaggi per motivi igienici. Per questo motivo è importante scegliere filati per calze di Schachenmayr, studiati apposta per la realizzazione di calze ai ferri. Ce ne sono di tantissimi tipi diversi, dai colori, dagli effetti variegati, con i punti luce glitter, a composizioni preziose come la seta, ma l'importante è che ci sia una leggera percentuale di Poliammide (in genere intorno al 20%) per donare resistenza al nostro capo finale. A me piacciono particolarmente i filati per calze di Schachenmayr Regia e per questo li utilizzo da anni e sono presenti sul mio shop Emma Fassio.
  5. L'ingrediente SEGRETO per il successo di ogni progetto: DIVERTIRSI senza giudizio. Il lavorare a maglia (calze lana ai ferri) è una gioia e un divertimento, che dobbiamo fare perché ci piace e ci rilassa, senza essere troppo critici con noi stessi. E' un percorso di apprendimento e si può sbagliare: se dovesse succedere, basta disfare e ripartire. A volte quando ci lanciamo in una nuova avventura dobbiamo affrontare molte delle nostre paure, ma maglia dopo maglia ce la possiamo fare perché realizzare calze ai ferri in lana ci diverte e rilassa.

   

Qui trovi il necessario se stai cercando calzini ai ferri tutorial, i calzettoni a maglia e i calzini fatti ai ferri.

Nel sito trovi tante indicazioni se cerchi calze ai ferri schema, come nello stesso manuale che ti indico alla fine del post. Impara a realizzare calze ai 4 ferri, calze ai ferri circolari e tutti i segreti per fare calzini fatti a maglia, magari anche per i neonati

Se sei interessata a questo post, potresti essere interessata anche a questi tutorial gratuiti:

 

Se stai cercando calzini a maglia istruzioni c'è anche un bellissimo manuale intitolato Calze & Calzette presentato in questo video sul mio canale YouTube


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima della pubblicazione