Intervista a Elena Destro: Aurifloss, il ricamo e la creatività

Intervista a Elena Destro: Aurifloss, il ricamo e la creatività

 

 

Oggi ho il piacere e l’onore di intervistare Elena Destro, che oltre a essere appassionata di ricamo ha la fortuna di lavorare presso Aurifil, un’importante azienda italiana famosa in tutto il mondo che produce filati di altissima qualità in puro cotone Egizio a fibra lunga per il ricamo, patchwork, cucito creativo e qualsiasi attività manuale in cui siano coinvolti fili e cuciture. Nei miei vari progetti di ricamo, ho potuto toccare con mano e comprendere il pregio di un filato: Aurifloss

E da qui nasce questa intervista, perché quando mi appassiono a qualcosa adoro scoprirne tutti i dettagli e condividerli. 

Elena, prima di tutto grazie per aver accettato di rispondere a queste domande sul filato e per la tua grande passione nella condivisione di un’arte meravigliosa collegata ai filati. Sai che sono curiosa, prima di parlare di Aurifloss, hai voglia di raccontarci di che cosa ti occupi presso Aurifil? 

Grazie a te Emma, è un vero piacere essere ospite del tuo blog!

La mia avventura in questo settore inizia nel 2012. Avevo 25 anni, una laurea in Marketing e Mercati Internazionali ed un background di esperienza in ambito commerciale. Da subito provo una forte affinità e curiosità per questo mercato così creativo ed eclettico. Contestualmente all’inizio del mio nuovo lavoro, nel tempo libero riprendo in mano ago e filo, passione che avevo sin da piccola. Per 4 anni partecipo al progetto di acquisizione nuovi clienti e consolidamento della nostra posizione sul mercato estero USA, avendo il piacere di interagire con centinaia di quilt shops, sewing centers e grossi online stores americani. Tra il 2015 ed il 2017 coordino gran parte del processo di creazione delle designer collections, una particolare tipologia di prodotto sviluppata in collaborazione con importanti nomi dello scenario quilt & patchwork internazionale e con i principali fabric manufacturers. Dall’inizio di quest’anno, lavoro con gioia al rilancio del nostro brand sul mercato italiano.

 

Aurifloss è un filato a 6 capi separabili comodamente avvolto su spoline di legno naturale di faggio. Quali sono le sue caratteristiche? 

Questo filato, costituito al 100% da cotone Mako a fibra lunga qualità Aurifil, è la nostra proposta per il comparto del lavoro a mano. Filato da ricamo su spola: una nuova categoria di prodotto. Di fatto, siamo stati i primi a lanciare un filato di questo tipo in forma diversa dalle comuni matassine in commercio. Come tutti i nostri filati, anche Aurifloss è cotone di altissima qualità: resistente, brillante, lucente e certificato OEKOTex (ossia completamente privo di sostanze nocive per la salute umana). Ci sono ben 16 metri di filato su ciascuna spolina – più del doppio delle matassine da ricamo comunemente disponibili in commercio. Può essere utilizzato così com’è oppure, a seconda del progetto, potrete separare i fili e creare lo spessore che desiderate. E’ altresì possibile mescolare fili di colori diversi per creare effetti cromatici particolari ed inedite sfumature.

E’ particolarmente indicato per quali tipi di attività creative?  

Questo filato, costituito al 100% da cotone a fibra lunga ritorto, è indicato per cucire e ricamare a mano su qualsiasi tessuto, sbizzarrendosi con diverse tecniche creative: dal punto croce al blackwork, al quilting a mano, al punto spugna, al chiacchierino e chiacchierino ad ago, all’uncinetto, all’applique e alla decorazione di capi d’abbigliamento. Non è un filato concepito per lavorare a macchina. Tuttavia ben si presta per la cd. tecnica del couching: con l’uso di un piedino apposito, l’aurifloss può essere applicato a macchina, come se fosse un cordoncino decorativo, sulla superficie del tessuto. Per fissarlo, si consiglia di posizionare la spolina di floss in una tazzina, in modo che si srotoli agevolmente man mano che si procede con la lavorazione. Nella vostra macchina, utilizzate Cotone Mako 50 nella stessa tonalità del floss.

La cartella colori è incredibile e comprende anche una vasta gamma di variegati…

Proprio così! 270 colori, di cui 234 solidi e 36 variegati (sfumati + multicolor). A quest’ultima categoria abbiamo dedicato un esauriente approfondimento qui.

 

Per le appassionate del settore, possiamo segnalare sia la pagina Facebook sia il blog con tante idee e consigli…

All’inizio di quest’anno abbiamo deciso di aprire un semplicissimo blog, dedicato ad approfondimenti tecnici su ciascuna tipologia di filato. Questa idea ha riscosso un forte apprezzamento, tant’è che il blog è diventato anche un’importante piattaforma di presentazione di artisti, autori, progetti ed iniziative interessanti. Stiamo cercando anche di visitare musei tessili, della seta, mostre e rassegne d’arte tessile nei nostri dintorni per condividerle con i nostri lettori e contribuire alla diffusione ed al mantenimento del culto del bello, dell’artigianalità e del Made in Italy.

Qualche suggerimento o consiglio per le creative…

  • Sperimentate sempre. Ricamo 3D? Perché no! Ricamo su legno? Su carta? Provateci. Imparate nuove tecniche, ma inventatene voi stessi di nuove. Buttatevi! E non temete. È solo filo. Se non vi piace, potete disfarlo e ricominciare da zero.

 

  • Può essere confortante e di stimolo intervallare un progetto di lunga realizzazione (come un quadro) con un bavaglino per un neonato o una simpatica miniatura per festeggiare il matrimonio di una coppia di amici, una trousse per i trucchi o gli smalti, un portachiavi con l’iniziale del nome

  • Usate i social network in modo costruttivo e positivo, apritevi al mondo, guardate quello che fanno altri appassionati come voi. Commentate, scambiatevi opinioni, consigli e punti di vista. Non abbiate timore di condividere le vostre creazioni, usate degli opportuni hashtag, se avete acquistato degli schemi di una designer, citatela (apprezzerà tantissimo, magari condividerà a sua volta sulla propria pagina un post di highlight per il vostro lavoro). Su Facebook esistono numerosi gruppi dedicati agli appassionati del ricamo, individuate quelli di vostro interesse e partecipate. Le stesse designers che collaborano con riviste internazionali come The World of Cross Stitching spesso creano un loro gruppo all’interno del quale troverete pattern gratuiti extra e potrete partecipare attivamente ad eventuali programmi “block of the month” avendo anche la possibilità di vincere dei premi. Molte riviste di settore e brand che vendono kit composti da tessuto + schema + filo pretagliato (ad esempio Vervaco o Bothy Threads) offrono la possibilità di pubblicare sulle proprie pagine le foto dei vostri work in progress e lavori finiti.

 

  • Ritagliatevi del tempo per voi. Non è essere egoisti, non è essere menefreghisti. Lasciate da parte sensi di colpa per pulizie o commissioni rimandate. Ne avete tutto il diritto, è il vostro modo di prendervi cura di voi stessi. Come il corpo, anche la mente ha bisogno di lasciar andare ansia, nervosismo, pensieri e distendersi. Quale miglior modo di creare con le vostre mani? Il ricamo è una vera e propria forma di zen.

 

  • Massimo rispetto per le designer e per il copyright.

 

  • Mettete il vostro hobby al servizio di progetti benefici! Ce ne sono tantissimi, sono esperienze uniche che ricorderete sempre con gioia e con la soddisfazione di aver realizzato qualcosa con le vostre mani che come minimo ha strappato un sorriso ad altri. Ci sono diverse iniziative volte a creare coperte patchwork per ospedali, capi d’abbigliamento per bambini, pupazzi di pezza. Cercate e fatevi avanti offrendo quello che siete in grado di fare. Realizzare un piccolo blocco o una piastrella che fa parte di una coperta sarà come donare un pezzetto del vostro cuore a chi ha più bisogno di un segno tangibile d’affetto.

Grazie di cuore Elena per averci dedicato il tuo tempo per parlare di questo filato bellissimo e di una resa speciale quando si ricama, oltre ai preziosi e saggi consigli sulla creatività e il mondo del ricamo.